,

I bioflavonoidi

bioflavonoidi

I bioflavonoidi, conosciuti anche come vitamina P o C2, non corrispondono pienamente alla definizione di una vitamina. Si tratta di sostanze idrosolubili, vivacemente colorate che appaiono spesso nella frutta e nelle verdure. Sono spesso presenti insieme alla vitamina C e sono stati scoperti contemporaneamente.

I bioflavonoidi danno colore ai fiori, alle foglie e agli steli. In natura ne esistono almeno 500 varietà mentre in fitologia i componenti che li compongono sono selezionati. Tra i più conosciuti: la citrina, l’esperidina, la rutina, la quercitina, i tannini-derivati, flavoni e i flavanoli.

Furono scoperti dallo scienziato ungherese Albert Szent-Gyorgyi, lo scopritore della vitamina C (premio Nobel nel 1937), il quale osservò che i bioflavonoidi hanno un effetto sinergico con la vitamina C, e hanno grande importanza nel rafforzare i vasi sanguigni, soprattutto i capillari.

Differiscono da frutto a frutto e da foglia a foglia, sia come tipo di flavonoidi sia in quantità e potere antiossidante e chiaramente sono presenti nel cibo solido:

  • La quercitina è contenuta nelle cipolle, nelle mele e negli agrumi.
  • Il vino rosso è ricco di polifenoli e soprattutto di quercitina, rutina, catechina e epicatechina.
  • Si trovano nella polpa bianca degli agrumi che normalmente viene scartata.

I Bioflavonoidi vengono spesso utilizzati per riassorbire ecchimosi, ematomi, per contrastare la fragilità capillare a livello del viso e delle gambe. Sono molto utili in caso di vene varicose ed emorroidi e svolgono attività antivirale e anti-cancerogena.

Risultano particolarmente importanti per le donne che soffrono di problemi mestruali. Ciò è legato al potere che ha la vitamina P, insieme alla vitamina C, di migliorare il tono venoso e aumentare la resistenza parietale dei vasi capillari, la cui fragilità porta alla formazione di macchie rossastre sotto la pelle (edemi), emorragie interne, accumuli di liquido nei tessuti.

In Francia, sono stati usati con successo per un certo numero di problemi ginecologici. I medici hanno riscontrato che i composti di flavoni possono sostituire efficacemente gli ormoni nelle terapie per curare l’irregolarità dei cicli o i dolori mestruali non causati da danni anatomici. Inoltre, bioflavonoidi e vitamina C, se presi insieme possono essere efficaci nella prevenzione dell’aborto abituale.

I bioflavonoidi hanno anche efficacia contro i disturbi della vista: possono migliorare la visione crepuscolare e ridurre i fenomeni di abbagliamento. Possono servire contro i disturbi della retina di origine ipertensiva e diabetica, e nella miopia evolutiva. Ad esempio i disturbi ai vasi sanguigni dell’occhio che colpiscono i diabetici sembrano reagire ad un trattamento a base di bioflavonoidi e vitamina C.

Un altro vantaggio è che sono innocui, e che non interferiscono con la capacità di coagulazione del sangue, quando è opportuna per la rimarginazione di ferite. Essi restituiscono la normale resistenza alle pareti dei capillari, senza provocare un effetto collaterale: sono dei normalizzatori del flusso sanguigno nei capillari e nelle vene.

Le proprietà di assorbimento e deposito sono molto simili a quelle della vitamina C. Essi vengono prontamente assorbiti dal tratto intestinale e immessi nel torrente sanguigno.

Quantità in eccesso vengono eliminate attraverso le urine e la traspirazione. Non presentano alcuna forma di tossicità.

Sono ampiamente utilizzati nei casi di:

  • Artrite
  • Reumatismi
  • Vene varicose e capillari
  • Problemi circolatori
  • Osteoporosi
  • Ipersensibilità oculare
  • Labirintite
  • Emoraggie

E’ stato un breve articolo ma ho ritenuto necessario dedicare qualche riga a composti tanto importanti, spesso e troppo frequentemente sottovalutati per la salute generale e anche per la prevenzione da quei malanni causati da una loro carenza nella dieta.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *